sbiancamentoCON SCRITTA_RID
Lo sbiancamento dentale è una procedura odontoiatrica che permette di migliorare il colore dei denti, rendendoli più bianchi.

Perché lo sbiancamento dentale?

Il sorriso e i denti sono tra le prime cose che gli altri guardano quando si comunica. Sono come un biglietto da visita. Molti studi dentistici e molti dentisti concordano con il fatto che sempre un maggior numero di persone effettuano interventi di sbiancamento. Anche molti giovani, con denti più naturalmente bianchi, si sottopongono a trattamenti sbiancanti per migliorare ulteriormente il proprio sorriso.

Metodi Sbiancanti “Fai da Te”

I metodi di sbiancamento “fai da te” sono quelle procedure di sbiancamento dentale fatte senza la supervisione di un medico dentista, ma attraverso l’acquisto di prodotti sbiancanti acquistabili nelle farmacie e supermercati, che tutti possono acquistare.

Caratteristiche
I sistemi sbiancanti “fai da te” sono caratterizzati da:

    • costi più bassi rispetto ai sistemi di sbiancamento professionale
    • Lunghi tempi (6-8 mesi) del processo di sbiancamento
    • durata dei risultati di solo 6/12 mesi
    • mancanza di supervisione di un medico dentista
    • percentuale non elevata di perossido di idrogeno (massimo 6%)
    • sistemi di applicazione non individuali, ma preformati (esp. strisce, applicatori …), non corrispondenti all’anatomia dei denti ed alla reale lunghezza delle arcate
    • efficacia di sbiancamento ridotto

Per evitare false aspettative è indispensabile analizzare le caratteristiche di questi prodotti prima di iniziare il trattamento. Eventuali controindicazioni, allergia o intolleranze parziale (o totali), tossicità.

Tossicità

Insospettatamente, molte persone soffrono (senza esserne per nulla consapevoli) di allergie o intolleranze (in percentuali diverse) a varie sostanze tra le quali, qui, annoveriamo anche additivi, conservanti e coloranti. Queste sostanze, per qualcuno sono del tutto innocue ma, su altri individui, creano una serie di accumuli sull'intero sistema. Ciò comporta inevitabilmente un abbassamento delle difese immunitarie che coinvolge anche alcuni nostri aspetti estetici: il colore dei denti, il colore della pelle, l’ossigenazione dei tessuti.

Metodi di Sbiancamento Professionali

I metodi di sbiancamento professionali sono sbiancamenti che vengono fatti in studio e a casa, sempre e comunque sotto la supervisione di un medico dentista.
I sistemi sbiancati professionali sono caratterizzati da:

      • supervisione di un medico dentista
      • accurata rimozione del tartaro
      • percentuale elevata di perossido di idrogeno (anche 35%)
      • sistemi di applicazione individuali per permettere al gel di agire con la massima efficacia e con il minimo degli effetti collaterali
      • garanzia di raggiungere il massimo sbiancamento possibile (compatibilmente con la sensibilità personale)
      • durata dei risultati nel tempo pari a 2/5 anni
      • costi più alti rispetto ai sistemi di sbiancamento “fai da te”

 

Trattamenti sicuri

Gli studi clinici sugli sbiancamenti dentali mostrano che trattamenti a base di perossido di idrogeno, se utilizzati sotto la supervisione del dentista, sono sicuri per denti e gengive.
Trattamenti restaurativi e sbiancamento
I prodotti sbiancanti non sono attivi sui materiali restaurativi come ceramiche e compositi. Pertanto alcune differenze potrebbero essere riscontrate dopo il trattamento. Ricostruzioni precedenti, particolarmente visibili con il sorriso, possono eventualmente essere sostituite dal dentista con un nuovo grado di colorazione, 2 o 3 settimane più tardi rispetto al trattamento.
Sbiancamenti interni
Sinora abbiamo parlato di Sbiancamenti ESTERNI, mentre è necessario parlare anche di Sbiancamenti interni per i denti devitalizzati che non potrebbero essere sbiancati allo stesso modo. A volte i denti devitalizzati diventano scuri ma con certi accorgimenti possono essere sbiancati dall’interno e fatti tornare del colore dei denti limitrofi senza ricorrere a corone o faccette. La metodica e’ veloce e il costo contenuto.